Centro Studi

Descrizione e finalità

Il Centro Studi Campaniani “Enrico Consolini” è un’Associazione Culturale nata nel 1989 con la partecipazione del Comune di Marradi, iscritta all’anagrafe delle ONLUS. Ha sede al piano terra dell’edificio della ex scuola elementare, rinominato Centro Culturale Dino Campana.

L’Associazione, sorta per costituire un centro di documentazione, ha come scopo eminente lo studio, la ricerca, la divulgazione, l’interpretazione dell’opera tutta del poeta Dino Campana e persegue le sue finalità continuando ed ampliando l’attività dello scomparso Enrico Consolini col supremo intento di ricondurre al paese natale le spoglie mortali del poeta.

L’Ente svolge attività editoriale, didattica, di ricerca, di archiviazione e gestisce manifestazioni campaniane e culturali varie: incontri, conferenze, convegni, mostre, presentazione di libri, spettacoli teatrali e poetico-musicali. Promuove documentari, audiovisivi, premi letterari e borse di studio per incentivare concretamente giovani talenti.

Nel 2002 le è stato assegnato “per la pregevole attività culturale svolta” il Premio Cultura della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Tra le varie manifestazioni organizzate durante l’anno, due si svolgono in date ormai istituzionalizzate: il 20 agosto (genetliaco campaniano) e il 1° marzo (giorno della morte del poeta).

Il Centro Studi Campaniani assieme all’Accademia “Il Fauno” di Firenze ha indetto nel 2014 con cadenza biennale il 1° Concorso Nazionale di Prosa Lirica Inedita.

Patrimonio

• La prima edizione dei Canti Orfici, stampata a Marradi nella tipografia F. Ravagli nel 1914.

• Ritratto di Dino Campana, eseguito da Giovanni Costetti nel 1913.

• Raccolta delle varie edizioni dell’opera campaniana dal 1912 in poi, comprese le varie traduzioni in lingue straniere.

• Copie di autografi campaniani e documenti biografici vari conservati in archivi pubblici e privati.

• Raccolta delle opere librarie monografiche su Campana e la sua poesia e degli scritti critici e biografici pubblicati su periodici dal 1914 in avanti.

• Raccolta di tesi di laurea, di materiale iconografico e minore vario.

• Raccolta di audiovisivi, di DVD con film e registrazioni di concerti dedicati al poeta.

• Opere pittoriche e scultoree donate da autori italiani e stranieri in omaggio al poeta.

• “Fondo Anacleto Francini”, giornalista, poeta e commediografo, detto “Bel Amì”, amico d’infanzia di Campana.

• “Centro per il Dialetto Marradese”: raccolta di testimonianze orali e scritte per la conservazione, tutela e valorizzazione del patrimonio dialettale marradese.

Amministrazione

Consiglio direttivo:
Chiara Benedetti

Luciana Ciani
Anna Maria Gentilini (Tesoriere)
Mirna Gentilini (Presidente)
Silva Gurioli
Alessandro Mazzerelli
Rodolfo Ridolfi (Vicepresidente e segretario)
Silvano Salvadori

Nella Scagliarini

Membri di diritto:
Nara Somigli

Sindaco Comune di Marradi o un suo delegato

Soci onorari:
Rodolfo Ridolfi
Paolo Bassetti
Enrico Gurioli
Eugenio Giani

Collegio revisori:
Mara Ierpi
Flavio Sartoni
Antonella Visani

Comitato scientifico:
Gianni Turchetta
Luigi Bonaffini
Fiorenza Ceragioli
Marcello Verdenelli
Christophe Mileschi

Mostra permanente

Sono esposti in modo permanente libri, riviste, giornali, copie di documenti dell’Archivio Comunale oltre a quadri, sculture, disegni, curiosità, materiale iconografico, audiovisivo e pubblicitario riguardanti la vita e l’opera di Dino Campana e le tavole della mostra “Questo viaggio chiamavamo amore”.

La sala, dove si svolgono convegni, incontri e visite guidate, è attrezzata di monitor a parete, videoproiettore e impianto audiofonico.

firma-dino-campana

© Centro Studi Campaniani – C.F. 90002740489 | Privacy Policy | Powered by Swolly Studio